• Tel. 0918215523
  • Fax. 0918215153
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Via L. Avellone 30 - 90020 Roccapalumba (PA)

 

Articoli

Si comunica che ai sensi della Legge n.13/1989, "Disposizioni per favorire il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati", i cittadini disabili che soffrono di patologie che comportino menomazioni o limitazioni funzionali permanenti che si concretizzano in difficoltà o impossibilità di deambulazione possono richiedere un contributo economico a fondo perduto per l’abbattimento e superamento delle barriere architettoniche presenti nella propria abitazione.  

La domanda deve essere presentata al Sindaco del Comune nel quale si trova l'immobile, in carta da bollo, entro il 1° marzo di ogni anno, dal disabile (o dal tutore o da chi ne esercita la patria potestà ), per l'immobile nel quale egli risiede in modo abituale, per opere dedicate a rimuovere ostacoli alla sua mobilità e per poter usufruire del contributo i lavori di adeguamento devono essere iniziati solo dopo aver presentato la domanda.

ALLA DOMANDA OCCORRE ALLEGARE

  • Descrizione sommaria delle opere e della spesa prevista
  • Certificato medico in carta semplice intestata, rilasciato da un qualsiasi medico, nel quale sia chiaramente indicato se le patologie di cui soffre il disabile comportano difficoltà ovvero impossibilità di deambulazione; tale attestazione è condizione indispensabile per l'ammissibilità della domanda.
  • Autocertificazione ai sensi degli articoli 48 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445 con la quale il disabile o il curatore o tutore attestano la residenza del disabile, le barriere architettoniche ivi esistenti, il tipo di interventi che si intendono realizzare, il mancato inizio dei lavori o acquisto del bene, l'eventuale esistenza di altra richiesta di contributo ad altro ente con l'indicazione dell'ente e della norma di riferimento, l'eventuale ammontare di contributo già ottenuto da altri enti per i medesimi interventi.
  • Marca da bollo 16,00
  • Fotocopia del documento di identità

Qualora il richiedente sia disabile riconosciuto invalido totale con difficoltà di deambulazione dalla competente ASP, ha diritto di precedenza nell'assegnazione dei contributi. Qualora voglia avvalersi di questo diritto deve allegare alla domanda copia autenticata del certificato di invalidità totale  rilasciato dall’Asp competente.

In allegato: Autocertificazione del disabile, Autocertificazione del tutore o curatore e Istanza.